Sempre nell'ottica di supportare i nostri lettori nel processo di sviluppo qualitativo del documento di valutazione dei rischi secondo procedure semplificate (DVR-PS), segnaliamo il "Modello di Valutazione del Rischio Chimico", denominato con un semplice acronimo "MoVaRisCh" approvato dai gruppi tecnici delle Regioni Emilia-Romagna, Toscana e Lombardia in applicazione alle Linee Guida del Titolo VII-bis D.Lgs. 626/94, ora Titolo IX Capo I Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (D.Lgs. 81/08), proposte dal Coordinamento Tecnico per la Sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome. E' una modalità di analisi specificamente pensata per le PMI che, attraverso un percorso informatico semplice, consente di effettuare la valutazione del rischio chimico per la salute dei lavoratori secondo quanto previsto dall'articolo 223 del D.Lgs. 81/08. Nel modello, infatti, è prevista l'identificazione e il peso da assegnare ai parametri indicati dall'articolo di legge, e dai quali non è possibile prescindere, per effettuare la valutazione del rischio chimico per la salute da parte delle imprese Artigiane, Industriali, del Commercio e dei Servizi. Il modello, che va inteso come un percorso di "facilitazione", rende possibile classificare ogni lavoratore esposto ad agenti chimici pericolosi in rischio irrilevante per la salute o non irrilevante per la salute in considerazione agli adempimenti del Titolo IX Capo I D.Lgs .81/08 per quanto riguarda il rischio chimico per la salute dei lavoratori. Indubbiamente utile dal punto di vista operativo. Assolutamente da avere per il DVR-PS.   Link: GRUPPI TECNICI EMILIA, TOSCANA, LOMBARDIA  | Modello di Valutazione del Rischio Chimico (MoVaRisCh)
 

Lascia un Commento